Tutto è possibile, anche l’impossibile

Lo so, pensare che tutto sia possibile anche l’impossibile ti sembra una di quelle belle frasi fatte, di quelle che dici agli altri, ma che non valgono davvero per te.

Chissà perché gli altri all’interno della tua mente sono capaci di scalare le vette più alte, di superare gli ostacoli più impervi, mentre tu sei solo in grado di stare fermo o ferma sul divano.
Quando è stato che la tua mente ha iniziato a vederti incapace di raggiungere ciò che ami? Perché il problema è solamente lì, dentro di te.
Tu come essere umano hai tutte le capacità del mondo con te e se dovessero esserci impedimenti fisici, barriere architettoniche o mentali, ci sono lo stesso infinite possibilità di ovviare al problema. Quello che per prima cosa devi risolvere per raggiungere il tuo impossibile è dentro di te.
Io non ti dico che devi andare a scalare l’Everest. Ne tantomeno ti dico che ti basta uno schiocco di dita per raggiungere i tuoi traguardi. Per ogni cosa c’è un tempo, ed è il tempo che ci vuole, ne un minuto in più, ne un minuto in meno.

Ho sempre creduto che le cose arrivino a noi, quando noi siamo pronti ad accoglierle, e quello che voglio dirti in queste righe, è che tu hai la possibilità con le tue scelte e le tue azioni di realizzare i tuoi desideri.

C’è sempre una strada, anche quando non la vedi, anche quando tutto è buio, ed anche quando tutto ti sembra perduto, le tue possibilità sono lì dentro di te. Ascoltati, tu sei in grado di raggiungere ciò che credi sia impossibile, perché i limiti che hai, te li imponi da solo, o da sola.

Mi spiego meglio, ci sono cose in cui tu riesci benissimo, mentre a me, quelle stesse cose sembrano impossibili. Io non sono mai stata brava in matematica, ma ho amici e familiari che invece sono bravissimi, per me, però, la matematica è sempre stata impossibile. Io ad esempio, so recitare, (o almeno ci provo) e tante persone nel corso degli anni mi hanno sempre detto che non riuscivano a capire come io riuscissi a parlare davanti a 200 o 300 persone senza scappare a nascondermi, visto che nella mia vita sono una persona molto riservata, mentre sulla scena, nel mio lavoro, sono tutt’altro, e per loro, quello che facevo io era impossibile.

Ora io ho preso due esempi, anche sciocchi se vogliamo, ma spero ti siano stati utili per capire, che quello che tu credi impossibile per te, è facile per un’altra persona, perciò il metro di paragone dell’impossibile è soggettivo e non universale e pertanto può essere cambiato.
Perché davanti all’impossibile della matematica io non avrei mai dovuto iscrivermi al liceo scientifico, ed al primo anno, mi sarei dovuta ritirare e invece mi sono diplomata senza perdere neanche un anno.

Quello che voglio dirti, è che concentrarti su i tuoi limiti a volte ti distoglie dalle tue capacità. Un pesce non vola, e un insetto non nuota, ma un essere umano può volare anche senza avere le ali, e può nuotare senza avere le branchie, devi solo capire da che punto di vista stai affrontando il problema.

Concentrati su ciò che sai fare e se non ci riesci, impegnati affinché tu possa migliorare, perché se ami qualcosa, se la desideri con tutto il tuo essere, vuoi che questa cosa si realizzi e non c’è impossibile che tenga, non c’è difficoltà che non si possa superare, non c’è una nuova strada che non si possa scoprire e sperimentare e questo vale per me, come per te, vale per la vita, per ciò che vuoi, per chi sei davvero.

Ascoltati e poi inizia con il fare un passo verso ciò che desideri. È terrorizzante, perché devi lasciare il divano, questa cosa ti porterà a muoverti, ad andare lontano, magari a lasciare le tue certezze, ma ne troverai di nuove, scoprirai ciò che ti rappresenta davvero.
Qualunque sia il tuo desiderio, fai un passo, vedrai che quel piccolo passo ne porterà un altro ed un altro e ad un tratto sarai più vicino al tuo impossibile, che magari nel frattempo oltre ad essere più vicino, sarà anche diventato realtà ed avrà lasciato il posto ad un nuovo impossibile.

Perché nella vita si cambia e se si accetta questo, se si accetta il cambiamento, si accetta che l’impossibile è solo dentro di noi, che è relativo in base al punto di vista che lo osserva, ma soprattutto, che tu possiedi tutti gli strumenti per renderlo possibile.

Articolo di Agnese Torre.

Leggi anche #CrescitaMotivazionale
E DOPO CHE FACCIAMO?
SII GENTILE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...